Email: info@traslochi.com

Trasporto mobili

Trasporto mobili

Obiettivo di questo articolo è quello di presentarti alcuni aspetti inerenti al trasporto mobili all’organizzazione di traslochi. Ti forniremo tutta una serie di consigli che apprezzerai di sicuro.

Trasporto mobili: tutto deve avvenire in maniera semplice

Cambiare casa è sinonimo di una nuova avventura. E lo sgombero mobili è una delle cose che bisogna fronteggiare in fase di trasloco. Certo, per molti è un vero e proprio stress che, se non pianificato a dovere, rischia di diventare un vero e proprio incubo. In quest’operazione, urge rivolgersi a professionisti del settore. Proprio come noi che da 15 anni ci occupiamo di organizzare il trasloco dei mobili.

La pianificazione

Pianificare è il verbo fondamentale, affinché l’intero trasloco e lo sgombero mobili avvengano nella più totale sicurezza. Urge muoversi in anticipo. In caso contrario, infatti, c’è il rischio serio di ritrovarsi a pagare di più, oltre che di allungare vistosamente le tempistiche. I mobili è meglio farli smontare ed imballare dalla ditta addetta ai lavori. E’ meglio dare a loro questo compito, insieme alla fase di carico, di scarico e di conseguente montaggio.

Le fasi preliminari del trasloco

Se stai per cambiare casa, nella fase preliminare inerente al trasporto mobili, ti ritroverai con ogni probabilità a che fare con imballaggi, permessi e spostamenti. Tutte azioni da compiere con la massima organizzazione, onde evitare inconvenienti. In questo momento, quasi tutti si pongono una domanda: Da solo o con l’aiuto di qualche amico fidato o di qualche parente, sarò in grado di effettuare un trasloco a regola d’arte? La risposta è dipende. Se non c’è molto da portare nella nuova abitazione, basta armarsi di santa pazienza e di tanta buona volontà, oltre al poter contare su una station wagon o su un furgoncino e con un paio di viaggi l’Odissea finisce. La cosa, però, il più delle volte è impossibile, specie a front di uno sgombero di mobili. Rivolgersi ad una ditta esperta è una necessità. Tocca ai professionisti di questo settore imballare i mobili e procedere al trasporto.

L’importanza del sopralluogo iniziale

Se decidi di affidarti ad una ditta di trasporto, il sopralluogo sarà fondamentale per esaminare dettagliatamente lo stato generale della situazione. Come svolgere al meglio e nella maniera più assoluta il lavoro? Qual è grosso modo il volume dei mobili che la ditta dovrà trasportare? E’ difficile accedere all’abitazione che ti accingi a lasciare? Vi è o no l’ascensore? Questi sono gli interrogativi che sostanzialmente si pone chi da anni opera in questo settore. Sotto questo aspetto, è di cruciale importanza che gli incaricati dello sgombero dei mobili arrivino preparati al grande appuntamento.

Nel caso di un ufficio, dove con ogni probabilità è necessario trasportare macchinari delicati come computer, stampanti, macchine fotocopiatrici, la ditta di trasloco deve essere attrezzatissima. E la nostra lo è.

La filosofia di una ditta seria: ridurre gli sforzi inutili

Quando si tratta di spostare i mobili di casa, chi lavora nel settore sa benissimo che occorre evitare di fare inutili sforzi, spaccandosi la schiena. Ergo, si comincia sempre con la rimozione del contenuto dai mobili. Via i libri dalla libreria, via i souvenir e i soprammobili dagli scaffali. Tutto va imballato con cura in modo che non vi sia la benché minima traccia di danni. I graffi e gli urti sono per molti il peggior spauracchio possibile, nel momento in cui si effettua il trasporto mobili.

Cosa ti serve nel trasloco dei mobili di casa?

Alla base, rotoli di cellophane e pluriball (l’imballaggio caratterizzato dalle bolle d’aria) e cartoni particolarmente robusti sono un must. Tanto per dirne una, è scelta saggia avvolgere gli specchi nel pluriball, dopo averli fissati con la massima accuratezza con lo scotch, dato che lo spessore avrà il compito di tenere insieme e al meglio le estremità.

Per inscatolare libri, è d’uopo a nostro giudizio utilizzare cartoni di dimensioni pari a 40 x 30 x 30 centimetri: occorre d’altronde sostenere un peso di una certa rilevanza. Per questo motivo, gli scatoloni per trasloco devono essere necessariamente robusti.

Stesso discorso valevole per i cartoni che riempirai con le stoviglie. In questo caso, vista la delicatezza del materiale, il ricorso alla carta nella quale avvolgerle, è essenziale per salvaguardarne lo stato.

In fase di trasporto è meglio smontare i mobili o lasciarli interi?

Una risposta univoca al quesito in questione non c’è. Perciò, dipende da tante cose. Vi sono aspetti positivi e aspetti negativi per ognuna di queste due soluzioni. Lo smontaggio dei mobili se fatto da professionisti, non rappresenta un problema. Il motivo? Toccherà a loro gestire la cosa, dalle operazioni di conservazione dei singoli pezzi dell’arredo da proteggere necessariamente con un imballaggio di alto livello qualitativo a quella delle viti e delle componenti di dimensioni contenute in appositi sacchetti di plastica, senza dimenticare, su richiesta e solo se la ditta trasporti propone il servizio, il montaggio nella nuova abitazione. C’è bisogno del massimo livello di attenzione in questa fase. Perdere anche la più piccola vite, quella che apparentemente sembra insignificante, renderà poi in seguito decisamente ostico il montaggio. Perciò, occhio!

Affinché le operazioni siano gestite al meglio, è sempre opportuno fotografare tutto per velocizzare il montaggio.

Se opti per il trasporto dei mobili senza smontarli, di sicuro velocizzerai le operazioni. Poco ma sicuro. Tuttavia, aumentano i rischi di danni. In questa casistica risulta opportuno fare affidamento su tutta una serie di utili accorgimenti, a partire dalla disponibilità dell’apposito kit di spostamento dei mobili. Su internet e in particolare su Amazon ce ne sono a iosa e costano attorno ai 15 euro.

Cosa consigliamo noi

Da addetti ai lavori con pluriennale esperienza alle spalle, siamo dell’idea che letti, credenze da cucina, vetrine da salotti vadano smontati. Perché rischiare?

Cos’è il kit per lo spostamento dei mobili?

Carrellislitte e rotelle che renderanno lo sgombero dei mobili veloce e indolore, oltre che alla portata di tutti. Chi lavora nel settore dei traslochi non può fare a meno di impiegarli. Le operazioni si concludono in un battibaleno. Conditio sine qua non è che librerie, scaffali, mobili, divani, armadi, letti e quant’altro passino senza la minima difficoltà nei corridoi di casa e nelle scale. Non occorrerà particolare forza, visto che i mobili dovranno scivolare via con la massima delicatezza.

E nella fase effettiva di trasporto?

Chi lavora nel settore dei traslochi sa benissimo che non occorre lasciare nel furgone gli oggetti che nel corso del viaggio per via di un movimento brusco, potrebbero provocare un urto al carico. Per la salvaguardia generale dei mobili e non solo, il fissaggio è una fase da non sottovalutare. A fissare i cartoni con il nastro adesivo, ci pensiamo noi!

Conclusioni

Con tutti questi accorgimenti, il trasporto mobili sarà perfettamente organizzato e altamente sicuro. Perciò, se vuoi andare sul velluto, rivolgiti a noi, professionisti con oltre 15 anni di esperienza nello sgombero di mobili. Affidabilità, velocità e economicità delle tariffe sono i cardini della nostra filosofia aziendale. Mettici alla prova. Ne resterai entusiasta!

 

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other