Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Il trasloco è uno spasso, a meno che non siate voi a dover sistemare tutti gli altri nella nuova casa. Con così tanti dettagli da tenere sotto controllo, il giorno del trasloco può essere un evento stressante. Se state pianificando un trasloco a breve, prendete in considerazione questi consigli in anticipo. Per semplificare il trasloco e rendere le cose più semplici, iniziate subito a organizzarvi. Preparate delle liste di controllo, programmate in anticipo i servizi di pulizia, imballate tutto in modo ordinato in scatole etichettate con pennarello indelebile (non con nastro adesivo) e pianificate la collocazione dei mobili nella nuova casa prima ancora di iniziare a imballare. Meno tempo si dedica ai piccoli dettagli del trasloco, più il tutto andrà liscio!

Organizzare e imballare in anticipo

Una delle maggiori difficoltà del trasloco è il poco tempo a disposizione per completare le operazioni di pulizia e imballaggio. Per avere un vantaggio, è meglio iniziare a organizzare e imballare le vostre cose almeno un mese prima della data effettiva del trasloco. In questo modo avrete il tempo di terminare eventuali progetti di imballaggio di grandi dimensioni e di assumere professionisti che vi aiutino a organizzare il resto delle vostre cose. Se avete molti oggetti da imballare, prendete in considerazione l’idea di utilizzare un deposito. Questo vi aiuterà anche a liberare spazio in casa, rendendo più facile la navigazione tra le vostre cose quando sarà il momento di fare i bagagli. Organizzare i vostri oggetti prima del trasloco renderà più facile trovare ciò che vi serve. Inoltre, non dovendo spostarli, sarà più facile romperli o lasciarli indietro.

Assumete dei professionisti che vi aiutino

A seconda delle dimensioni del trasloco, è possibile che alcuni compiti siano meglio affidati a professionisti. Ad esempio, se avete molti mobili grandi o pesanti, dovrete affidare il trasloco a una ditta di traslochi professionale. Queste imprese dispongono dell’attrezzatura e dell’assicurazione necessarie per trasportare in sicurezza i vostri beni più preziosi. Ci sono anche altri compiti che possono essere gestiti da professionisti. Se noleggiate un furgone per traslochi, potreste affidare a un professionista il compito di caricare e scaricare il camion. In questo modo risparmierete tempo e saprete che i vostri oggetti sono stati trattati con cura. Se avete molti scatoloni da imballare, potreste prendere in considerazione l’idea di ingaggiare una ditta di traslochi professionale per aiutarvi nel processo di imballaggio. In questo modo avrete più tempo per completare altre attività e vi assicurerete che tutto sia imballato correttamente.

Fare una lista di controllo

Se volete semplificare il trasloco, dovete stilare una lista di controllo e rimanere organizzati. Prendete un quaderno e scrivete tutte le attività che devono essere completate prima del trasloco. Poi, spuntatele man mano che le completate. Questo vi aiuterà a tenere traccia dei vostri progressi e ad assicurarvi di non dimenticare nulla. Preparate una lista di controllo per tutti i preparativi del trasloco e una per il trasloco vero e proprio. Per il trasloco vero e proprio, assicuratevi di avere i seguenti elementi: – Data del trasloco e orario previsto di arrivo al nuovo indirizzo – Informazioni di contatto della ditta di traslochi e una copia del documento d’identità – Un elenco di tutti gli oggetti da traslocare – Una stima del costo di un trasloco – Un elenco dettagliato della collocazione dei mobili nella nuova casa (assicuratevi che sia accurato!) – Un kit di attrezzi con tutto il necessario per il trasloco

Stima del costo del trasloco

Quando si pianifica un trasloco, è importante stimare il costo dello stesso. Le ditte di traslochi in genere forniscono stime basate sui seguenti fattori: Le dimensioni dell’abitazione da traslocare, la distanza tra le due sedi, le dimensioni del camion (e dell’equipaggio) necessario per il trasloco e gli eventuali servizi aggiuntivi richiesti. Per determinare il costo di un trasloco, potete utilizzare i calcolatori di trasloco online, come quello fornito dall’ATA. Potete anche chiamare diverse ditte di traslochi per ottenere dei preventivi. È importante fare un po’ di shopping e assicurarsi di ottenere la migliore offerta possibile.

Pianificare il giorno del trasloco

Se ci sono ospiti che vengono ad aiutarvi nel trasloco, assicuratevi di assegnare i compiti a tutti. È un’ottima idea avere una persona designata che si occupi di tenere tutti informati su dove devono trovarsi in un determinato momento. Ad esempio, assicuratevi che ognuno abbia un compito correlato alla fase del trasloco in cui deve aiutare. Assicuratevi di avere a disposizione molti snack e acqua per i vostri ospiti. Potreste anche offrire un regalo in denaro per dimostrare il vostro apprezzamento per il loro aiuto. È anche importante tenere lontani gli animali domestici e i bambini dal processo di trasloco.

Il giorno prima: Imballaggio e pulizia finali

Assicuratevi di pulire a fondo la casa il giorno prima del trasloco. Questo renderà il trasloco più semplice e vi aiuterà a riposare meglio sapendo che la vostra casa è in ordine prima dell’arrivo dei traslocatori. È utile avere una lista di controllo delle cose da fare il giorno prima del trasloco, per ricordare tutto ciò che deve essere fatto. L’ultimo giorno prima del trasloco è anche un buon giorno per impacchettare gli oggetti che non si vogliono spostare. Questo vi aiuterà a pulire più velocemente il giorno del trasloco e a fare più spazio in casa. Utilizzate un pennarello indelebile per etichettare tutti gli scatoloni, soprattutto se vi affidate a una ditta di traslochi.

Il giorno del trasloco: Organizzazione durante il trasloco

Ci sono alcune cose che potete fare durante il trasloco per far sì che le cose si svolgano senza intoppi e per mantenere bassi i livelli di stress. Assicuratevi di pianificare il percorso in anticipo, in modo da sapere quanto tempo impiegherete per andare da un posto all’altro. È utile annotare le indicazioni stradali e controllarle spesso, soprattutto se non si conosce bene la zona. Tenete in macchina un cambio di vestiti in più, nel caso in cui qualcosa si rovesci o si sporchi. Se dimenticate di portare con voi una coperta o dei guanti, potete facilmente fermarvi in un negozio e prenderli.

Il giorno dopo: Organizzare la nuova casa

Una volta che vi siete trasferiti nella nuova casa e avete avuto un po’ di tempo per rilassarvi, è il momento di organizzarvi. Iniziate a rifornire la dispensa e il frigorifero di generi alimentari. In questo modo sarà più facile sfamare se stessi e la propria famiglia e sarà meno probabile ordinare cibo da asporto la prima sera. Può sembrare un lavoro impegnativo, ma una volta terminato il trasloco sarete contenti di esservi preparati in anticipo.